Pagine

martedì 25 ottobre 2011

piramidi di spazzatura

 

questo video denuncia i comportamenti scorretti delle aziende per far degradare i loro prodotti in fretta.

l'obsolescenza pianificata è una piaga della nostra economia, e discende direttamente dai paradigmi di domanda/offerta competizione crescita, e quindi di conseguenza consumo ciclico presenti nel nostro sistema economico.
finché queste "leggi" di mercato verranno considerate dogmi inviolabili il sistema economico incentiverà SEMPRE la corruzione dei soggetti economici per trarne profitto.

le persone a loro volta sono soggetti economici che in questo meccanismo sono definiti "CONSUMATORI".

i consumatori in quanto soggetto economico non sfuggono alla corruzione, solo che essendo il soggetto "debole" in questo gioco sono manipolati per subire questi meccanismi come "normali" e inducendo in essi comportamenti atti a supportare il gioco del sistema.

le industrie dal canto loro sono a loro volta vittime di questi giochi perversi, in quanto se pur più consapevoli e partecipi attive del meccanismo dell'obsolescenza pianificata si vedono "costrette" ad aderire a questi comportamenti per mantenere un livello di profitto sufficiente a mantenerle a galla nel meccanismo economico.

OK i consumatori subiscono, le industrie (a loro modo) subiscono
ma chi sono i "PADRONI" di questo gioco?

il sistema economico si è evoluto poggiandosi su una base, il monetarismo, che è stata pensata anch'essa per generare profitto per le banche.
le banche che sono le fautrici dell'emissione monetaria e del credito come tutti gli altri soggetti giocano per massimizzare il profitto, e questo le spinge alla corruzione del sistema per trarne un guadagno.

vittime anche loro?

in parte sono vittime ed in parte carnefici, la logica del profitto ha spinto i soggetti bancari ed i grandi capitali a promuovere legislazioni economiche che avessero come paradigma il profitto.
e come tutti gli altri soggetti del gioco economico hanno giocato per realizzare il loro fine ultimo "IL PROFITTO"

voi mi domanderete, "ma chi è il padrone allora?"

il padrone del gioco economico è il consumatore!
il consumatore si è lasciato abbindolare da false culture, falsi paradigmi, falsi bisogni.

false culture e falsi bisogni:
moda, status symbol, potere, ecc... NON soddisfano le reali necessità umane, sono bisogni indotti che fungono da "pompa economica".
la circolazione continua del denaro e merci, ed il necessario aumento del giro d'affari (crescita economica) sono indispensabili affinché il sistema non crolli.

falsi paradigmi:
consumo ciclico, competizione, profitto, ed altri dogmi economici sono basati su presupposti FALSI!
invito i lettori ad approfondire queste tematiche ed a scoprire quanto assurde illogiche ed innaturali siano le leggi che regolano la nostra economia e di conseguenza la nostra vita.

siate meno che potete "consumatori" per divenire veramente "persone"!!!
il ciclo economico lo facciamo NOI!
le azioni delle spa i bot li abbiamo NOI!
la forza lavoro siamo NOI!
le tasse le paghiamo NOI!
ecc...ecc...

avere un occhio critico anziché subire passivamente questi meccanismi è un buon passo.
attuare comportamenti che non supportino il sistema un altro passo.
formarsi una cultura personale che trascenda la mercificazione della nostra individualità, imparando a riconoscere i nostri reali bisogni.